Una città per i giovani

Anche se non siamo al governo della città, attraverso l'attività dei nostri Consiglieri e le iniziative dell'Associazione, cercheremo di attuare i punti del nostro programma perché vogliamo

Una città per i giovani

LIBERI ANCHE DI RIVEDERE L'ASSETTO SCOLASTICO PER MIGLIORARE I SERVIZI EDUCATIVI

Vogliamo farci carico pienamente del problema del futuro, a partire dall’attenzione per i più giovani, sapendo che si impara meglio in spazi che, oltre ad essere puliti e caldi, sono anche belli e costruiti intenzionalmente per favorire il lavoro di chi studia. Perché non si può, in una società che invecchia, lasciare il problema dell’infanzia ad un ruolo marginale anche dal punto di vista amministrativo e di gestione delle risorse.

L’università a Piacenza è cresciuta in questi anni, ma non altrettanto i servizi rivolti agli universitari.

Apprendere per crescere e far crescere il Paese: il sostegno all’occupabilità e quindi il miglioramento dell’occupazione per i giovani è l’altro grande tema del nostro impegno.

 

POLITICHE SCOLASTICHE ED EDUCATIVE, POLITICHE GIOVANILI, UNIVERSITÀ E RICERCA

AZIONI PROPOSTE

✔ Ridisegnare la mappa dei servizi scolastici in città, favorendo l’introduzione di un modello di Polo integrato per l’infanzia e l’adolescenza. Utilizzare questa nuova organizzazione per dare più equilibrio ai rapporti numerici tra allievi italiani e stranieri e per meglio gestire i flussi di traffico.

✔ Costruire una nuova scuola in città in zona periferica e a ridosso di una grande area verde o parco. La scuola si dovrà caratterizzare per la forte carica innovativa secondo criteri di architettura funzionale sul piano didattico e ecosostenibile

✔ Potenziare l’apertura degli spazi scolastici per attività artistiche o laboratori di lingua per adulti, iniziative per genitori e servizi educativi in genere

✔ Aprire il Centro di Formazione “Tutor” a nuove funzioni, legate ad un generalizzato sostegno alla occupabilità

✔ Potenziare gli spazi studio nelle biblioteche comunali, in particolare alla Passerini Landi e creazione di un bar interno

✔ Promuovere agevolazioni per gli studenti universitari con esercizi commerciali, impianti sportivi e per la mobilità urbana. Orientare il bike sharing alle università

✔ Sostenere l’incrocio di domanda/offerta di alloggi per universitari

✔ Sostenere l’interazione tra i centri di ricerca (Tecnopolo, MUSP e il LEAP) e gli studenti universitari